Pensione con 41 anni di contributi subito, ecco quando è possibile

Non sempre il lavoratore precoce, anche se ha svolto mansione gravosa, ha diritto all’accesso alla quota 41.
riforma pensioni

In alcuni casi il pensionamento è possibile fin da subito, soprattutto se si rientra in uno dei profili di tutela dei lavoratori precoci che permettono l’accesso alla quota 41. Vediamo il caso del nostro lettore che ci scrive:

Salve, vorrei sapere quando posso andare in pensione, ho 56 anni e 41 anni di contributi, ho cominciato a lavorare a15 anni, ho sempre fatto il pescatore e gli ultimi 12 anni sto facendo l’ambulante di una pescheria con un mezzo speciale, grazie.

Consigliamo la lettura della nostra guida: Pensione: tutto quello che c’è da sapere, la guida

Pensione quota 41 subito

Per poter accedere alla pensione con 41 anni di contributi oltre ad aver versato almeno 12 mesi di contributi prima di compiere 19 anni è necessario rientrare in uno dei profili di tutela (disoccupati, invalidi, caregiver, gravosi e usuranti),

Il pescatore è una delle professioni riconosciuta come gravosa e per avere diritto all’accesso alla quota 41 è necessario aver svolto la mansione gravosa 6 anni negli ultimi 7 oppure 7 anni negli ultimi 10 che precedono il pensionamento.

Purtroppo lei negli ultimi 10 anni ha svolto la professione di ambulante perdendo il profilo di lavoratore gravoso e, di conseguenza, anche il diritto di accesso alla pensione quota 41.

Proprio per questo motivo non può accedere al pensionamento fin da subito ma dovrà attendere, pur essendo un lavoratore precoce, di perfezionare i 42 anni e 10 mesi di contributi richiesti agli uomini per accedere alla pensione anticipata ordinaria.

Per dubbi e domande è possibile scrivere a: info@pensioniefisco.it
I nostri esperti provvederanno a dare una risposta al tuo quesito in base all’originalità.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: