Pensione e lavoro gravoso: si amplierà la platea dei destinatari

Al via lo studio della commissione tecnica per l’ampliamento dei lavori gravosi.
lavoratori gravosi

Il Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo ha annunciato che sono in partenza i lavori della Commissione che ha il compito di studiare ed ampliare i lavori gravosi.  Il compito della commissione è quello di valutare l’impatto di alcune professioni sull’aspettativa di vita con lo scopo di studiare delle misure previdenziali mirate proprio per i lavori che risultano essere più gravosi.

Con lo studio da parte della commissione, quindi, si potrebbe arrivare ad ampliare la platea che attualmente gode di specifici benefici previdenziali (come ad esempio il blocco dell’aumento dell’età pensionabile legato all’aspettativa di vita Istat o l’Ape sociale e la quota 41).

Lavoro gravoso e commissione

La commissione per lo studio dei lavori gravosi è stata istituita dalla legge di Bilancio 2018 prevedendo una conclusione dei lavori ad essa connessi entro il 30 novembre 2018. Tali lavori, però, non sono mai iniziati ed una proroga contenuta nella legge di Bilancio fissa la fine dei lavori al 31 dicembre 2021.

Il lavoro della commissione tecnica ad ogni modo, andrà a studiare le condizioni  dei lavoratori e delle lavoratrici che sono soggetti ad esposizioni ambientali o diretta ad agenti patogeni.

Pubblicità

Pensioni & Fisco è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, iscriviti clicca sulla stellina in alto e resta sempre aggiornato, clicca qui.

Google News Edition Icon
Total
2
Shares
Potrebbe interessarti: