Premio alla nascita: cosa accade in caso di parto gemellare?

Come funziona il premio alla nascita in caso di parto gemellare? Scopriamo le indicazioni dell'INPS.

mamma premio alla nascita

Con il messaggio numero 4252 del 13 novembre 2020 l’INPS fornisce importanti chiarimenti sul premio alla nascita spettante in caso di parto gemellare o di affidazioni o adozioni plurime.

Il premio alla nascita di 800 euro, nella generalità dei casi viene erogato al settimo mese di gravidanza per affrontare quelle che sono le prime spese che la nascita di un bambino comporta.

L’INPS precisa che in caso di parto gemellare la mamma potrà avere l’assegno per ciascun figlio presentando domanda al compimento del settimo mese ma solo per un figlio.

Al momento del parto, poi, la mamma dovrà presentare altra comanda per riceverlo per tutti gli altri gemelli.

In alternativa la mamma può presentare un’unica domanda dopo il parto indicando il codice fiscale di tutti i gemelli per ricevere l’assegno da 800 euro per ognuno di essi.

In caso di adozioni ed affidamenti plurimi, invece , spetteranno tante quota da 800 euro per quanti sono i minori adottati o affidati.

Per approfondire legge anche l’articolo sull’assegno unico per i figli.