Reddito di cittadinanza: il pagamento di marzo per alcuni arriva prima

A marzo pagamento anticipato del reddito di cittadinanza al 15 del mese per alcuni beneficiari, scopriamo quali sono.
Reddito di cittadinanza

Per chi è in attesa del reddito di cittadinanza di marzo è bene sapere che per alcuni arriverà prima rispetto alla data di ricarica prevista per la generalità dei beneficiari, che ricordiamo essere tra il 25 ed il 27 del mese.

Reddito di cittadinanza, per chi arriva prima il pagamento?

Per chi ha visto il beneficio sospeso nel mese di febbraio, per non aver rinnovato l’ISEE entro il 31 gennaio 2021, il reddito di cittadinanza a marzo arriva con una doppia ricarica: una  metà mese, intorno al 15, ed una consueta il 27 del mese.

A metà mese, infatti, la ricarica è relativa al mese di febbraio, quello non ricaricato il 27 del mese scorso proprio a causa del mancato rinnovo dell’Isee entro la fine di gennaio.

Ovviamente per coloro che hanno avuto il RDC sospeso a febbraio per il non rinnovo dell’ISEE entro il 31 gennaio, la doppia ricarica arriva solo se si è provveduto a presentare una DSU valida nel mese di febbraio.

Pubblicità

Ma non sono soltanto questi che riceveranno il RDC con pagamento anticipato. Anche coloro che per i ritardi registrati nell’erogazione non hanno ricevuto la ricarica di febbraio il pagamento di questo importo dovrebbe avvenire entro il 15 marzo.

Il pagamento entro il 15 marzo, inoltre, spetta a coloro che hanno presentato domanda di rinnovo del sussidio a febbraio dopo il mese di sospensione interventuto per i 18 mesi di fruizione del RDC ma anche per coloro che, per la prima volta, a febbraio hanno presentato domanda per poter ricevere il reddito di cittadinanza.

Per tutti gli altri beneficiari del sussidio, invece, occorrerà attendere fine mese per avere a disposizione la ricarica del mese di marzo.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: