Reddito di cittadinanza, in quali casi può chiederlo un figlio di 20 anni?

Quando un figlio di 20 anni può uscire dal nucleo familiare dei genitori e chiedere il reddito di cittadinanza?
busta paga

Il reddito di cittadinanza è un sostegno economico che viene erogato ad integrazione del reddito del nucleo familiare e viene calcolato sull’ISEE dei familiari. Se l’ISEE del nucleo familiare è superiore a 9360 euro, il reddito di cittadinanza non viene riconosciuto.

E’ bene specificare che appartengono al nucleo familiare tutte le persone che vivono sotto lo stesso tetto (ed hanno la stessa residenza, quindi) e si trovano sullo stesso stato di famiglia. Ma appartengono al nucleo familiare anche i figli a carico che hanno residenza diversa dai genitori, fino al compimento dei 26 anni.

Reddito di cittadinanza ai figli

Rispondiamo alla domanda che ci pone un lettore di Pensioniefisco.it:

Buonasera , chiedo chiarimenti in merito, mio figlio  20 enne deve trasferirsi al Nord per frequentare un corso accademico, pertanto chiedo se  può fare richiesta reddito di cittadinanza in quanto va a vivere da solo ,non ha un lavoro ,reddito 2020 inferiore a 4000 euro , percepisco le detrazioni poiché’ a mio carico fiscale , quali sono le condizioni effettive per avere il diritto al reddito di cittadinanza ?Grazie per la vostra attenzione.

Come abbiamo scritto nell’introduzione, quindi, un figlio di 20 anni pur cambiando residenza e andando a vivere da solo fintanto che risulta a carico fiscale dei genitori (ovvero fintanto che non ha un reddito che superi i 4mila euro se di età fino a 24 anni o con reddito superiore a 2840 se di età superiore ai 24 anni) viene attratto nell’ISEE dei genitori e pertanto non può chiedere il reddito di cittadinanza.

In quali casi un figlio di 20 anni ha diritto a chiedere il reddito di cittadinanza? Innanzitutto per avere diritto al sussidio il figlio non deve essere convivente con i genitori e deve trovarsi in una delle seguenti condizioni:

  • ha un reddito superiore a 4000 mila e, quindi, non è a carico dei genitori (o superiore a 2840 se ha più di 24 anni);
  • se è sposato
  • se ha figli

Di fatto, quindi, se anche suo figlio di 20 anni cambia residenza essendo a suo carico non può avere un ISEE proprio e, pertanto, non può richiedere il reddito di cittadinanza.

Per dubbi e domande è possibile scrivere a: info@pensioniefisco.it
I nostri esperti provvederanno a dare una risposta al tuo quesito in base all’originalità
.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: