Social Card INPS smarrita: come richiedere il blocco immediato

Cosa fare in caso di smarrimento, furto o danneggiamento della social card INPS? Ecco come farsi sostituire la carta acquisti.
liquidazione

La carta acquisti, o social card, dell’INPS viene riconosciuta ai cittadini in stato di disagio economico e prevede una ricarica bimestrale di importo pari a 80 euro (40 euro al mese).  La somma può essere utilizzata per fare acquisti di generi alimentari, pagare le bollette di luce e gas all’ufficio postale. La carta prepagata non consente il ritiro di somme in contanti.

Possono richiedere la social card gli over 65 che si trovino in particolari situazioni reddituali ma anche i minori di 3 anni (ovviamente a richiedere la social card potrà provvedere uno dei genitori o tutori legali del bambino).

Social card smarrita, che fare?

Prima di spiegare la procedura per bloccare la social card in caso di smarrimento, furto o danneggiamento si ricorda che presso i negozi  e le farmacie che aderiscono all’iniziativa è possibile ottenere il 5% di sconto su farmaci e medicinali. Inoltre le farmacie convenzionatacon l’utilizzo della carta acquisti danno diritto anche alla misurazione della pressione e il peso del corpo gratuitamente.

Cosa fare se la social card si danneggia e non è più utilizzabile, se viene smarrita o rubata? Prima di poter richiedere una nuova social card in sostituzione di quella smarrita o danneggiata è necessario procedere al blocco della carta.

Per bloccare la carta acquisti è necessario chiamare il numero verde 800902122, disponibile 24 ore su 24. Durante la telefonata verrà comunicato il numero di blocco e sarà necessario fornire il proprio nome, cognome, luogo, data di nascita e il giorno in cui si è verificato l’evento.

Con il numero di blocco, poi, il titolare deve recarsi presso un qualsiasi ufficio per confermare l’avvenuta richiesta di blocco della social card.

Come ottenere un duplicato della carta acquisti?

Oltre la procedura di blocco lo smarrimento o il furto della social card dovrà essere anche denunciato. Il titolare, quindi, deve procedere a presentare formale denuncia presso le autorità (Carabinieri o Polizia). Poi, per ottenere un duplicato della carta sarà necessario presentare all’ufficio postale copia della denuncia presentata.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: