Stipendio lavoro domestico 2021: aumenti da gennaio dopo quelli di ottobre, le cifre

Nuovi aumenti di stipendio per il lavoro domestico da gennaio, vediamo le cifre.
badanti

Il rinnovo del contratto collettivo dei lavoratori domestici ha segnato importanti novità già entrate in vigore ad ottobre. Aumenti immediati per determinate categorie di lavoratori domestici, un cambio di definizione delle attività e un nuovi livelli per le baby sitter.

CCNL lavoro domestico, le tre grandi novità di ottobre

In primo luogo le novità di ottobre riguardano l’inquadramento dei lavoratori nell’unica figura professionale degli assistenti familiari. È quanto stabilito nel rinnovo del CCNL di categoria dello scorso 8 settembre 2020.

Il nuovo contratto stabilisce pure una nuova classificazione del personale domestico, inquadrato adesso in due macro aree e cioè:

  • Lavoratori che si occupano della gestione della casa;
  • Lavoratori che si prendono cura di persone all’interno della famiglia per cui lavorano.

La novità importante è pure quella degli educatori formativi, nuova figura professionale introdotta che va inquadrata nel livello di assunzione D super.

Pubblicità

Dal 1° ottobre 2020 poi, sono state riconosciute anche delle indennità particolari. Per le baby sitter che hanno da curare bambini sotto i 6 anni di età l’indennità mensile in più è pari a 115,76 euro.

Per gli addetti all’assistenza di più persone non autosufficienti, sia anziani che disabili, l’indennità mensile riconosciuta dal nuovo CCNL è di 100 euro al mese.

Confermata anche l’indennità tra gli 8 e i 10 euro al mese in più per quei lavoratori altamente qualificati ed in possesso della relativa e nuova certificazione di qualità conosciuta come UNI 11766.

Cosa accadrà a gennaio

Oltre a queste immediatamente funzionali novità, il nuovo CCNL ha prodotto nuovi minimi stipendiali da gennaio, come precedentemente trattato anche da noi in un articolo.

Da gennaio 2021 in virtù di questo nuovo CCNL, i nuovi minimi tabellari in base al livello di assunzione sono:

Livello A € 645,50;

Livello AS € 762,88;

Livello B € 821,56;

Livello BS € 880,24;

Livello C € 938,94;

Livello CS € 997,61;

Livello D € 1.173,65;

Livello DS € 1.232,33

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
85
Shares
Potrebbe interessarti: