Stralcio delle cartelle fino a 1.000 euro, ma quali ci rientrano?

Luca
Stralcio delle cartelle ma meno corposo di quello inizialmente previsto, vediamo quali debiti riguarda e chi comprende.
cartelle esattoriali addio

Stralcio delle cartelle fino a 1.000 euro, questo il nuovo condono del Governo Meloni per venire incontro ad un’Italia sempre più in crisi. Ma il confine tracciato per il condono sembra restare solo questo anche se la Lega avrebbe voluto una pace fiscale più ampia.

Stralcio cartelle, ma per quali?

La Lega proponeva uno stralcio parziale anche per le cartelle di importo tra 1.000 e 3.000 euro, ma la premier ha messo il paletto del 1.000 euro. E diciamoci la verità, per moltissimi italiani già è moltissimo. Quello che l’esecutivo vuole evitare è che si pensi ad un condono generalizzato mentre in realtà si tratta di un segnale di vicinanza ai contribuenti che in questo momento fanno più fatica.

Quindi nel cestino finiranno solo le cartelle più basse e solo se notificate entro il 31 dicembre 2015. In questo caso il contribuente non dovrà pagare nulla e saranno soppressi tutti i carichi contenuti in queste specifiche cartelle.

Si tratta quindi, solo di una mini pace fiscale visto che per le cartelle di importo superiore ai 1.000 euro l’unico aiuto che il Governo è disposto  a dare è quello dell’applicazione di interessi e sanzioni con uno sconto del 5%. Ma l’imposta si dovrà pagare, e piena. Questa misura dovrebbe valere per le cartelle notificate fino al 2021, anche se l’arco temporale si sta ancora valutando.

Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
X
Configura Cookie