Anche a badanti e colf il Bonus Irpef da 1.200 euro, ecco come recuperare quello del 2020

730 bonus

Anche per i lavoratori domestici, naturalmente quelli assunti e con un regolare contratto di lavoro sottoscritto e registrato, possono avere diritto al bonus Irpef. Nel 2021 questo bonus, grazie al taglio del cuneo fiscale sarà pari a 100 euro al mese, cioè 1.200 euro annui. Il taglio del cuneo fiscale ha sostituito il bonus Renzi da 960 euro  (80 euro al mese), a partire dal mese di luglio 2020.

Il cambiamento in pratica, per molti lavoratori produce un aumento di 80 euro al mese di bonus, e tutto si risolve in busta paga, con il bonus che mese per mese viene erogato dal sostituto di imposta. Per le badanti o le colf, per le baby sitter o i maggiordomi invece, questa cosa non accade. Infatti il datore di lavoro non è sostituto di imposta e per recuperare il bonus Irpef questi lavoratori dovranno provvedere a presentare la dichiarazione dei redditi.

Dal momento che il 2020 è l’anno che segna il passaggio dal bonus Renzi al taglio de cuneo fiscale, con le dichiarazioni dei redditi ci sarà da recuperare, ove spettanti, entrambi i bonus, naturalmente in quota.

Bonus Renzi e taglio cuneo fiscale, le differenze

Con il bonus Renzi  si percepivano 80 euro al mese per lavoratori che avevano redditi superiori ad 8.174 euro e fino a 26.600 euro, anche se per chi aveva redditi tra i 24.600 e i 26.600 il bonus spettante si riduceva proporzionalmente fino ad azzerarsi. In pratica, il bonus non era spettante per i soggetti che rientravano nella no tax area. Infatti sotto gli 8.174 euro l’Irpef è azzerata dalle detrazioni per lavoro dipendente e quindi non essendo dovuta, non da diritto al bonus previsto. Con il taglio del cuneo fiscale questo non accade, perché il benefit, che tra l’altro è pari a 100 euro, ovvero, 20 euro in più del bonus renziano, spetta anche a chi ha redditi al disotto di 8.174 euro.

Pubblicità

Col 730/2021 si recuperano i due bonus

Per i lavoratori del settore domestico che rientravano in entrambi i bonus quindi, ci sarà da chiedere il rimborso del bonus Renzi per i primi sei mesi dell’anno 2020 (da gennaio a giugno) e del taglio del cuneo fiscale per i successivi sei. In pratica, per chi rientra in entrambi i bonus, ci sarebbe la possibilità di recuperare 480 euro di bonus Renzi e 600 euro di taglio del cuneo fiscale.

Pensioni & Fisco è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, iscriviti clicca sulla stellina in alto e resta sempre aggiornato, clicca qui.

Google News Edition Icon
Total
98
Shares
Potrebbe interessarti: