Assegno temporaneo figli: per separati e divorziati è al 50%?

asegno unico per i figli

Al via da ieri la procedura per presentare domanda online per la richiesta dell’assegno temporaneo, l’assegno unico che possono richiedere autonomi e disoccupati dal 1 luglio al 31 dicembre 2021 per i figli minori a carico.

Grande è la curiosità nei confronti di questa nuova misura che finalmente consente anche ai lavoratori autonomi di avere un sussidio per i figlio a carico.

Assegno temporaneo e genitori separati

L’assegno temporaneo, a differenza degli ANF, può essere equamente diviso tra i genitori. Nella domanda, infatti, il richiedente può indicare che intende, di comune accordo con l’altro genitore, fruire dell’assegno al 100% o che a percepire l’assegno saranno entrambi i genitori al 50%.

In questo secondo caso, però, il secondo genitore dovrà provvedere ad integrare la domanda presentata dal prima inserendo i suoi dati di pagamento altrimenti sarà erogato solo il 50% dell’assegno al richiedente e basta.

Di fatto, quindi, la suddivisione dell’assegno temporaneo è lasciata all’accordo tra i due genitori che possono decidere in autonomia, quando l’affido del figlio è condiviso, chi deve fruire del beneficio o se dovranno fruirne entrambi al 50% perchè, ricordiamo, che l’assegno in questione serve a sostenere la genitorialità.

A presentare la domanda, in ogni caso, potrà essere solo chi ha l’affidamento del minore.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: