Assegno ordinario di invalidità: cosa accade se il titolare è assunto nel pubblico impiego?

Se un titolare di assegno ordinario di invalidità è assunto nel pubblico impiego perde il beneficio?

Invalidità civile

Dalla possibilità di fruire dell’assegno ordinario di invalidità sono esclusi i dipendenti del pubblico impiego, ma solo nel caso che abbiano posizione aperta solo nella gestione dei dipendenti pubblici.

Assegno ordinario di invalidità e nuovo lavoro pubblico impiego

Rispondiamo ad un lettore di Pensioniefisco.it che ci ha scritto:

 Buongiorno.  Ho 60 anni, un’invalidità del 90% e sono titolare dell’assegno ordinario di invalidità, tutti i miei 23 anni circa di contributi previdenziali sono stati versati come lavoratore alle dipendenze di privati. Al momento sono dipendente di una Coop. che presta servizio alla RAS Regione Sardegna, più avanti ci potrebbe essere la possibilità che tutti i dipendenti di tale Coop. possano essere assorbiti dalla RAS, quindi diventare dipendente pubblico.  Però mi chiedevo: Se dovessi passare come dipendente pubblico, avrò ancora diritto a mantenere l’assegno di invalidità? So che chi ha versato sempre i contributi da privato, poi come pubblico dovrebbe averne ancora diritto.Grazie

Dall’assegno ordinario di invalidità non sono esclusi i dipendenti in quanto tali, ma per il fatto di aver versato i propri contributi nella gestione dei dipendenti pubblici.

Nel suo caso l’assegno ordinario di invalidità è stato riconosciuto perchè tutti i suoi anni di contributi sono stati versati nel settore privato e se anche, adesso, dovesse essere assorbito da una azienda del pubblico impiego non perderebbe il diritto alla prestazione poichè acquisita proprio grazie ai contributi versati nel settore privato.

Da ricordare, inoltre, che il requisito dei 3 anni di contributi versati nel quinquennio precedente alla domanda in fase di rinnovo continuerà ad essere soddisfatto anche se dovesse iniziare a versare contributi nella gestione privati in quanto a fornire quel requisito è la fruizione dello stesso AOI a fornirla (visto che viene rinnovato anche a chi decide di cessare la propria attività lavorativa).

Per dubbi e domande è possibile scrivere a: info@pensioniefisco.it
I nostri esperti provvederanno a dare una risposta al tuo quesito in base all’originalità
.

Pensioni & Fisco è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, iscriviti clicca sulla stellina in alto e resta sempre aggiornato, clicca qui.

Google News Edition Icon
Giornalista pubblicista dal 2017, è stata direttore responsabile della testata online Investireoggi.it. Collabora dal 2014 con la testata online Orizzontescuola.it ed è stata cofounder e autore del sito web Notizieora.it. Esperta di previdenza e fiscalità da anni, oltre che fornire informazione puntuale e autorevole, risponde alle domande dei lettori su questi argomenti. Vuoi contattarmi? Scrivi una mail a info@pensioniefisco.it